Comportamento

Distruzioni, eccessiva agitazione, difficoltà a stare da solo, possono essere manifestazioni di uno stato di disagio psicologico del vostro animale, che se non opportunamente gestito può portare a situazioni sempre più problematiche e gravi. Non siamo solo noi umani a subire gli effetti dello stress!!!

Spesso c’è la tendenza a rivolgersi ad un veterinario comportamentalista solo quando la situazione è diventata ormai ingestibile o quando l’animale ha mostrato segni di aggressività importanti. Tuttavia l’aggressività spesso rappresenta un sintomo più tardivo di un problema pre-esistente che è stato per lungo tempo ignorato e che spesso deriva da una mancata o sbagliata comprensione dell’animale e delle sue esigenze. Ed è spesso proprio questa incomprensione che porta molti proprietari ad abbandonare  il loro cane o gatto.

I segni di un disturbo comportamentale possono essere diversi e comprendono:

  • Aggressività
  • Distruzioni
  • Paure
  • Fobie
  • Ansia
  • Ipereccitabilità
  • Agitazione
  • Difficoltà a stare da solo
  • Difficoltà a stare con altri animali o con le persone
  • Vocalizzazioni
  • Comportamenti stereotipati
  • Autolesionismo
  • Comportamenti eccessivi di monta (non sempre sono legati agli ormoni!)
  • Depressione
  • Tendenza all’isolamento o all’evitamento.

La visita comportamentale non termina solo con una  diagnosi e una prescrizione (e non sempre vengono prescritti dei farmaci), ma rappresenta l’inizio di un percorso riabilitativo, che potrà vedere coinvolte anche altre figure professionali (come ad esempio un istruttore cinofilo) e che porterà il proprietario ad acquisire gli strumenti necessari per comprendere il proprio animale e migliorare la relazione con esso.

La medicina comportamentale non è utile solo a livello interventistico, ma può rappresentare un valido aiuto anche a scopo preventivo. Tramite consulenze pre-adozione posso aiutarvi a capire se l’animale che volete prendere è la scelta migliore per voi, quali possono essere le alternative e come prepararsi a gestire al meglio il suo arrivo. Tramite consulente post-adozione invece posso aiutarvi ad accoglierlo nel modo migliore, a capire quali sono i suoi bisogni e le sue esigenze, come comprendere la sua comunicazione e come instaurare una relazione gratificante per entrambi.